La storia

La casa di Via S. Rocco ( dal nome della chiesetta posta all’inizio della via ) fu costruita intorno alla metà del XVII ° secolo e rappresenta un tipico esempio di abitazione della Repubblica di Venezia.

Tratti tipici di questo genere di edifici sono la costruzione dei muri in sasso, l’ampio uso della pietra locale per balconi, stipiti, scale e poggioli, i pavimenti chiamati “alla veneziana“ appunto, fatti con impasto e successiva levigatura a mano di vari tipi di pietre colorate. Caratteristiche sono anche le finestrelle ovali, poste nella parte superiore delle facciate, appena sotto la parte spiovente del tetto.
E ancora la casa si caratterizza per vani tendenzialmente ampi, caminetti presenti nelle stanze principali, diversi livelli di piano: a proposito nella facciata esterna risultano evidenti a fini decorativi i cosiddetti marcapiano: strisce di gesso antico applicate all’intonaco che tracciano una piacevole geometria alla facciata.

La casa nei secoli fu destinata ad abitazione privata; tuttavia a cavallo tra il 1800 ed il 1900 fu anche albergo: Albergo Corona. Questa destinazione l’ha resa sempre “aperta all’ospitalità“ e luogo di passaggio di viandanti, artisti di strada, turisti che venivano da fuori, un po’ come avviene oggi con conoscenti e amici per i quali è sempre pronto un buon bicchiere di vino ed una zuppa calda.

La struttura

Casa in Borgo si sviluppa su tre piani, in ognuno dei quali sono state ricavate le stanze che vi ospitano: candele, fiori, oggetti non mancheranno e vi accompagneranno nella vostra permanenza.

Al piano terra, a lato dell’entrata, si trovano due ampie stanze ciascuna con il proprio caminetto: il salotto, con il pianoforte accordato che potrete suonare e arredato con mobili d’epoca provenienti dalla mia famiglia; la sala da pranzo chiamata anche “stanza delle anatre“ per il tema ricorrente che caratterizza gli arredi: seduti a tavola sarete attorniati da voli di germani reali che rallegreranno l’ambiente. A lato di questa stanza, che vedrà tavole imbandite, un angolo particolare ed intimo usato per la colazione del mattino o per una piacevole partita a carte: si affaccia sul fiume che con il suo scorrere accompagna le vostre ore di relax tra le mura di casa.

Completa il piano terra un bagno di servizio e una cucina fornita di tutte le attrezzature necessarie per preparare una cenetta romantica, a lume di candela oppure un party per i vostri amici.

Sempre dall’entrata principale parte la scala che conduce al piano superiore e termina con un delizioso poggiolo in pietra, affacciato sul fiume sottostante. Qualche altro scalino, con a lato una mini biblioteca incassata nel muro, e si raggiunge la grande camera da letto padronale, anche questa arredata con mobili d’epoca e fornita di un angolo lettura. Nella camera è possibile aggiungere un letto singolo su richiesta. Completano questa parte della casa un guardaroba chiuso e riservato ed il bagno con vasca idromassaggio: anche in questo caso la finestra del vano si apre sul fiume.

Ma saliamo ancora attraverso una scaletta meno importante ma più rustica e raggiungiamo, nel sottotetto, un angolo defilato e caratteristico della casa dove si trova la seconda camera da letto con due letti singoli, piccolo angolo lettura e un bagno con la doccia.